Asta 177 / Lotto 65
CESARE MAGGI
Roma 1881 - 1961 Torino

"Val Bregaglia" 1907
59x69,8 olio su tela
Opera firmata in basso a sinistra
Esp.: -13-28 maggio 1944 , Torino, Salone "La Stampa", n.41
- 28 febbraio - 6 marzo 1948, Torino, Galleria Fogliato, n. 120

Bibl.: - "La Stampa", catalogo, Torino 1944, p. 2;
- Catalogo Fogliato, Torino 1948, p.23;
- A. Campagnoli e A.M. Bounous Maoli, "Cesare Maggi", 1953, Torino, pag. non specificata;
- G.L. Marini, "Cesare Maggi", 1983, Gruppo Editoriale Il Prisma, Cuneo, p.n.n., tav. XIII

“Val Bregaglia” realizzato nel 1907 rappresenta il manifesto del divisionismo per Maggi. In particolare, la tecnica di realizzazione del dipinto ci rimanda alla pittura divisionista del Segantini, infatti per il Maggi l'impatto con Segantini fu una folgorazione tanto che, l'adesione al divisionismo segantiano, lo spinse ad isolarsi in alta montagna, là dove l'atmosfera era rarefatta e pura. Da qui l’amore di Maggi per la montagna piemontese, nato in seguito ad un soggiorno nel Maloia nel 1900. Da quel momento in poi, Maggi acquisisce una maniera tutta sua di interpretare il divisionismo, ovvero come una tecnica in grado di consentirgli il segreto della potenza luminosa e dello splendore dei toni. Il dipinto rientra così in un insieme di scene alpine alle quali l’artista si dedicò durante il suo soggiorno montano.

Venduto a € 46.000 + d.a.

  • Accedi
  • Crea account
  • Per Informazioni
USERNAME
PASSWORD
Recupera password
COGNOME NOME
E-MAIL
MESSAGGIO
 
CESARE MAGGI - 177/65 - Sant'Agostino Casa d'Aste