en





HOME> CHI SIAMO>ASSOCIAZIONI> Associazione Nazionale Case d'Asta - ANCA


Associazione Nazionale Case d'Asta - ANCA


La Casa d’Aste Sant’Agostino è socio fondatore dell’Associazione Nazionale delle Case d'Asta italiane (A.N.C.A.), costituitasi il 30 gennaio 1995. I soci fondatori furono: Farsettiartearte di Prato; Finarte di Milano (oggi chiusa); Pandolfini di Firenze; Pitti di Firenze (oggi chiusa); Il Ponte di Milano; Rubinacci di Genova (oggi chiusa) e, appunto, Sant'Agostino di Torino.

Attualmente l'Associazione comprende le diciassette Case d'Asta italiane più importanti:

Blindarte Casa d’Aste; Auchaion – Bolaffi Aste Ambassador; Cambi Casa d’Aste; Capitolium Art; Euroantico, Farsettiarte; Fidesarte Italia; International Art Sale; Maison Bibelot; Studio d'Arte Martini; Meeting Art Casa d’Aste; Pandolfini Casa d’Aste; Poleschi Casa d’Aste; Porro & C. Casa d’Aste; Sant’Agostino Casa d’Aste; Von Morenberg Casa d’Aste.

Le finalità dell'Associazione, senza scopo di lucro, sono quelle di proteggere l'immagine e lo sviluppo della categoria, di tutelarne gli interessi, di stringere legami di collaborazione tra i soci, di armonizzare i regolamenti e adeguarli alla situazione internazionale, e di essere autorevole interlocutore nei confronti delle autorità.

 

I PRESIDENTI:

- Casimiro Porro (Finarte) dal 1995 al 2002;
- Sonia Farsetti (Farsettiarte) dal 2002 ad oggi.

I VICEPRESIDENTI:

- Stefano Redaelli (Il Ponte) dal 95 al 2001;
- Sonia Farsetti (Farsettiarte) dal 2001 al 2002;
- Pietro De Bernardi (Pandolfini Casa d’Aste) dal 2002 al 2008;
- Pablo Carrara (Meeting Art Casa d’Aste) dal 2008 al 2014;
- Claudio Carioggia (Sant’Agostino Casa d’Aste) dal 2014 ad oggi.

ACCEDI >>

REGOLAMENTO

Articolo 1
I soci si impegnano a garantire serietà, competenza e trasparenza sia a chi affida loro le opere d'arte, sia a chi le acquista.

Articolo 2
Al momento dell'accettazione di opere d'arte da inserire in asta i soci si impegnano a compiere tutte le ricerche e gli studi necessari, per una corretta comprensione e valutazione di queste opere. 

Articolo 3
I soci si impegnano a comunicare ai mandanti con la massima chiarezza le condizioni di vendita, in particolare l'importo complessivo delle commissioni e tutte le spese a cui potrebbero andare incontro.

Articolo 4
I soci si impegnano a curare con la massima precisione i cataloghi di vendita, corredando i lotti proposti con schede complete e, per i lotti più importanti, con riproduzioni fedeli.

Articolo 5
I soci si impegnano a comunicare ai possibili acquirenti tutte le informazioni necessarie per meglio giudicare e valutare il loro eventuale acquisto e si impegnano a fornire loro tutta l'assistenza possibile dopo l'acquisto. I soci rilasciano, a richiesta dell'acquirente, un certificato su fotografia dei lotti acquistati. I soci si impegnano affinché i dati contenuti nella fattura corrispondano esattamente a quanto indicato nel catalogo di vendita, salvo correggere gli eventuali refusi o errori del catalogo stesso. I soci si impegnano a rendere pubblici i listini delle aggiudicazioni.

Articolo 6
I soci si impegnano alla collaborazione con le istituzioni pubbliche per la conservazione del patrimonio culturale italiano e per la tutela da furti e falsificazioni. 

Articolo 7
I soci si impegnano ad una concorrenza leale, nel pieno rispetto delle leggi e dell'etica professionale. Ciascun socio, pur operando nel proprio interesse personale e secondo i propri metodi di lavoro si impegna a salvaguardare gli interessi generali della categoria e a difenderne l'onore e la rispettabilità.

Articolo 8
La violazione di quanto stabilito dal presente regolamento comporterà per i soci l'applicazione delle sanzioni di cui all'art. 20 dello statuto ANCA.